ricerca tra i progetti per parola chiave

ARTICOLI RECENTI

Social network

info@fradonofrio.com

Officine ON/OFF, strada Naviglio Alto 4/1, Parma

fradonofrio design > Prendi l'arte  > Se non volete una generazione di robot finanziate l’arte

Se non volete una generazione di robot finanziate l’arte

Quando sono andata a Cagliari, qualche settimana fa, camminando una sera mi sono imbattuta in una scritta sul muro: Se non volete una generazione di robot finanziate l’arte.
Mi è tornata alla mente questa frase pochi giorni fa, quando sono andata a vedere, a Modena, la mostra dell’artista svizzero Zimoun “605 prepared dc-motors, cardboard boxes

Adoperando materiali semplici – scatole di cartone, sfere di cotone o feltro, molle, cavi di acciaio – messi in movimento da motorini a corrente continua, Zimoun costruisce cinque installazioni meccaniche che producono suoni e si mettono in relazione con lo spazio che le contiene; grandi sculture sonore semoventi che coinvolgono chi le osserva, ascolta, percorre con un sottofondo ripetitivo che sembra un battito vitale.

Oltre alla natura dell’opera un’altra cosa ha pizzicato la mia attenzione.
Tutte le installazioni sono realizzate con semplici scatole di cartone fornite da uno sponsor tecnico: lo Scatolificio Cartotecnica Modenese. Ecco, mi è sembrato un’ottimo approccio per una impresa locale puntare sull’arte per comunicare il proprio prodotto – ed è questo che mi ha ricordato quella frase sul muro a Cagliari.

POST SCRIPTUM

la Palazzina dei Giardini, che ospita la mostra fino al 5 marzo, è un luogo di Modena a cui sono affezionata perché ospita da anni le mostre più piccole e insolite della Galleria Civica.
Qui ho visto, anni fa, la mostra dell’artista giapponese Yayoi Kusama – per me allora sconosciuta – che con la sua ossessione per i pois è diventata una persistenza nella mia memoria.